Cammino a Cuncordu

Sardegna: il nostro cuore, la nostra anima, la nostra gemma, la nostra cruna

Dal 31 maggio al 3 luglio 2015 cammineremo in Sardegna, partendo dal mare, per addentrarci poi nell’interno, verso il cuore profondo  dell’isola.

Partiremo da Portoscuso e cammineremo attraverso il Sulcis e le zone delle miniere, verso Cagliari, dove saremo presenti al Festival Leggendo Metropolitano. Di qui riprenderemo a camminare verso nord attraverso il Sarrabus Gerrei, il Sarcidano, il Mandrolisai. Continueremo ancora verso nord, attraverso la regione del Montiferru, per poi piegare verso il centro dell’isola attraversando la Barbagia, per raggiungere infine Gavoi, dove sarà in corso il Festival L’isola delle storie e dove racconteremo anche la storia della nostra piccola Repubblica Nomade e concluderemo il nostro cammino.

Attraverseremo per più di un mese luoghi ricchi di storia, saperi, sapori, profumi, suoni, voci, biodiversità, alla ricerca delle tante eccellenze del territorio, incontrando gruppi e associazioni impegnati – anche in zone segnate da crisi profonde – nella valorizzazione delle tradizioni più preziose, del patrimonio artistico, naturale e culturale, imparando a conoscere la Sardegna più nascosta e autentica insieme a chi ci vive, ci lavora e non si arrende. Ci accompagneranno lungo la strada le voci degli scrittori e dei poeti della Sardegna -del passato e viventi- e dei suoi artisti.

Questo nostro nuovo cammino conclude -geograficamente- l’attraversamento del territorio italiano, e la Sardegna ne è l’ultima tappa, ma anche la prima, perché è alla fine che si arriva all’inizio, che si arriva al cuore, che si arriva all’anima.

E la Sardegna è il nostro cuore, la nostra anima, la nostra gemma, la nostra cruna.

La Sardegna ci collega al passato, e quindi al futuro. Nella Sardegna c’è questa compresenza di antico e di sperimentale e avanzato, elementi arcaici e innovazione convivono. Anche la sua lingua, il suo canto, la sua musica vengono dal passato, e per questo sono la cruna del futuro. Perché il passato, il presente e il futuro non sono uno di seguito all’altro ma sono dentro la stessa cruna. Perché chi ci guida verso il passato ci guida verso il futuro, perché negli aspetti antichi e arcaici della Sardegna c’è forse qualcosa che può condurci verso un futuro ancora possibile, per noi e per la nostra specie.

Per questo vorremmo che, attraversando la Sardegna, fossero le sue storie e il suo canto ad accompagnarci durante il cammino, che le sue storie e il suo canto fossero il filo dei nostri passi.

Perché le sue storie vengono da un lontano passato e conservano una grande forza e ispirazione di cui possiamo far tesoro per i difficili tempi a venire.

Perché il canto sardo ci arriva da lontano attraverso il tempo e lo spazio, non si sa dove comincia e dove finisce, è sempre uguale e sempre diverso, è come il vento, non si chiude, è contrappuntistico, fugato, corale e aperto, ci dice che anche le nostre persone e le nostre voci sono come il vento, che le nostre vite sono come il vento, che la nostra specie è come il vento, e che è come il vento anche il nostro cammino sull’orizzonte curvo di questo pianeta sperduto tra miliardi di galassie.

Il cammino unisce le diverse realtà che si incontrano e che magari, anche se vicine, non si conoscono tra di loro, non si parlano. Il cammino mette in relazione le vite, le storie e i sogni.

Tutti i nostri cammini nascono da una forte spinta sentimentale. Questo più ancora degli altri. Perché il cammino, la lotta, la poesia, il sogno e il canto sono cose che possono essere tenute insieme, che stanno bene insieme, e che ci aiutano ad aprirci una strada nel mondo.

Qui trovate i percorsi, le date, le tappe, gli indirizzi e-mail e i numeri di telefono attraverso i quali chi volesse mettersi in contatto con noi per partecipare a questo cammino, o per organizzare incontri, potrà farlo.

Arrivederci in Sardegna!

Un ringraziamento speciale va al progetto “I LIBRI AIUTANO A LEGGERE IL MONDO“, dell’Associazione Culturale Malik  per il fondamentale contributo e supporto dato all’organizzazione del cammino a cuncordu.

Il Cammino a Cuncordu ha ricevuto il patrocinio di:

Comune di Portoscuso (CI) – Sindaco Giorgio Alimonda

Comune di Carbonia (CI) – Sindaco Giuseppe Casti

Comune di Narcao (CI) – Sindaco Gianfranco Tunis

Comune di San Sperate (CA) – Sindaco Enrico Collu

Comune di Sinnai (CA) – Sindaco Pusceddu Maria Barbara

Comune di Burcei (CA) – Sindaco Giovanna Zuncheddu

Comune di San Nicolò Gerrei (CA) – Sindaco Marcello Mura

Comune di Armungia (CA) – Sindaco Antonio Quartu

Comune di Mandas (CA) – Sindaco Marco Pisano

Comune di Escolca (CA) – Sindaco Eugenio Lai

Comune di Genoni (OR) – Sindaco Roberto Soddu

Comune di Samugheo (OR) – Sindaco Antonello Demelas

Comune di Villanova Truschedu (OR) – Sindaco Claudio Palmas

Comune di Oristano – Sindaco Guido Tendas

Comune di Seneghe (OR) – Sindaco Gianni Oggianu

Comune di Santu Lussurgiu (OR) – Sindaco Diego Loi

Comune di Ghilarza (OR) – Sindaco Alessandro Marco Defrassu

Comune di Neoneli (OR) – Sindaco Salvatore Cau

Comune di Ovodda (NU) – Sindaco Maria Cristina Sedda

Comune di Fonni (NU) – Sindaco Stefano Coinu

Comune di Orotelli (NU) – Sindaco Giovannino Marteddu

e la collaborazione di:

Museo del carbone – Carbonia (CI)

Associazione Miniere Rosas – Narcao (CA)

Oasi Monte Arcosu – Uta, Assemini e Siliqua (CA)

Proloco di San Sperate (CA)

Gruppo Folk Amigus San Sperate (CA)

Antas Teatro e Festival Cuncabias – San Sperate (CA)

Coop. Teatro “la Maschera” – San Sperate (CA)

Scultore Pittore Muralista Pinuccio Sciola – San Sperate (CA)

Pittore e Muralista Pilloni Angelo – San Sperate (CA)

Sculture Pitture Muralista Muscas Raffaele – San Sperate (CA)

Scultore Schirru Lucio – San Sperate (CA)

Ceramica artistica Mameli Giampaolo – San Sperate (CA)

Scuola Civica di Musica – San Sperate (CA)

Associazione NoArte Paese Museo – San Sperate (CA)

Festival Leggendo Metropolitano – Cagliari

Moviementu rete cinema Sardegna – Cagliari

Sardinia Biking – Cagliari

I LIBRI AIUTANO A LEGGERE IL MONDO, dell’Associazione Culturale Malik – Cagliari

Sardinia Open Data – Cagliari

Teatro dell’Elefante – Cagliari

Associazione Scirarindi - Sinnai (CA)

Associazione Culturale Iscandula – Quartu Sant’Elena (CA)

Tappeti di Armungia Casa Lussu – Armungia (CA)

Biblioteca Comunale di Escolca – Escolca (CA)

P.AR.C. Genoni Paleo ARcheo Centro – Genoni (OR)

Museo del Cavallino della Giara – Genoni (OR)

Biblioteca Comunale “E. de Amicis” – Genoni (OR)

Giunone Soc. Coop. – Genoni (OR)

Agriturismo Cuaddus & Tellas – Genoni (OR)

Pro Loco Villanova Truschedu (OR)

Libreria LIBRID – Oristano (OR)

Festival Settembre dei Poeti – Seneghe (OR)

Casa Museo di Antonio Gramsci – Ghilarza (OR)

Fondazione Hymnos – Santu Lussurgiu (OR)

Proloco di Fonni – (NU)

Polisportiva Calcio Fonni – (NU)

Museo delle maschere mediterranee – Mamoiada (NU)

Associazione Tribu – Nuoro

Casa editrice Ilisso – Nuoro

Fondazione Salvatore Cambosu – Orotelli (NU)

Associazione Croce Verde – Orani (NU)

Geodea Orani – (NU)

L’isola delle storie – Gavoi (NU)

Éntula festival letterario diffuso

Lìberos

Associazione Pubblico-08

Condividi > Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on RedditEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta